All’occorenza

L’occorrenza che viene e che va.

La tanto agognata manna vien dal cielo e scende su di noi come fiume in piena gocciola fuori argine. E non c’è da scherzarci perché un’occorrenza prima o dopo accorre, il soccorritore mette la sirena all’ambulanza. Qualcuno ha la gola in fiamme e occorre spegnarla.

All’occorenza.

La mano del salvatore si posa sul capo dei salvati per elargire benedizione. Ponti di ombra si proiettano alla luce del sole, l’occhio deve abituarcisi. La strada scorre fluida, olio di motore lungo la via accompagna il viaggiatore.

All’occorrenza.

Il brivido corre veloce lungo l’alta corrente, attraversa ogni cosa. Flebile e implacabile il terremoto incombe nel sottosuolo e tutto oscura dal basso. Sordi stormi di cornacchie fan eco al rumore. Pontili di ninfee richiamano api dal cielo. Plumbea e acerba attende la morte all’occorrenza di chi occorre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...