21 grammi

Non voglio pensarci e vado a coricarmi.

Ed è come se le mattine non fossero mai esistite, finite.
Ed è come se le stagioni fossero gironi, prigioni.

Nell’aria l’incenso si fa denso, mi perdo.
scivolo lento per le vie di un centro, di contenimento.
luci soffuse diffondono un torpore latente, inconsistente.

21 grammi son pochi per saziarmi,
21 grammi, abbastanza per straziarmi.

Non voglio pensarci e vado a coricarmi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...