Patetico

C’è un limite alle bastonate, quelle emotive. Ne prendi tante ma così tante che dopo un po’, basta, non ne puoi prendere più.

E lì, in quel momento, entri in uno stato semi-catatonico, anaffettivo, di visione superoggettiva del mondo, e stai bene.

E’ uno stato di grazia che somiglia a quello che avresti dopo aver attraversato a piedi il Sahara, o dopo esser finalmente sceso dalle montagne russe ed aver sboccato l’anima, o ancora post-sbornia con tachipirina, o dopo l’influenza, sempre con tachipirina;

un ritorno alla vita, insomma, una reincarnazione in Robocop ibridato con Terminator, cazzutissimo! Pelle d’acciaio e cuore di roccia.

Osservi e prendi nota, tocchi ma nulla ti tocca, le leggi della fisica a farsi fottere…

Distaccato e distante, un velo di tristezza ti copre gli occhi, ma non sei triste, è solo la tua nuova vista a raggi X.

Stai bene, benissimo.

Peccato ciò non duri molto e poi torni a cascarci.

Tutto ciò è patetico.

2 pensieri riguardo “Patetico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...